• Inshibrikki

Cosa Succede Cosa Succede in Campagna!

Aggiornato il: giu 4


Le spiagge sono chiuse? Tutti a fare il bagno nei laghetti dell'entroterra. Nella prima domenica di sole della fase due, moltissimi savonesi hanno scelto di trascorrere la domenica in mezzo alla natura. Affollamenti nei sentieri più battuti, piccole località che di punto in bianco si sono ritrovate invase dai gitanti e laghetti presi d'assalto in cerca di refrigerio. Dai laghi della Tina, sopra Arenzano, all'ora di pranzo era quasi impossibile trovare una roccia libera dove sedersi. Da Nasino a Osiglia e nei rifugi dell'entroterra già dalle prime ore del mattino sono state tante le persone che hanno intrapreso lunghe camminate sui sentieri di montagna scoprendo o riscoprendo percorsi escursionistici come quello dell'Alta via dei Monti Liguri, visitando i laghetti più noti o sostando nelle aree picnic.

«Il lago è aperto al pubblico, non ci sono ordinanza che limitino l'accesso - spiega Paola Scarzella sindaco di Osiglia - ma non ci aspettavamo tutta questa affluenza. C'erano gruppi di persone lungo le passeggiate, nelle spiaggette e tanti motociclisti di passaggio, difficile credere che fossero in buona parte nuclei familiari distinti. In una situazione normale saremmo ben felici di accogliere più persone che vengono a visitare il nostro entroterra ma in questo momento ci preoccupa un po'».










3 visualizzazioni