• Inshibrikki

Massacrante Sfida fra i Ghiacci

Aggiornato il: mar 13

AMA non è solo un imperativo ma anche l’acronimo che sta per Alagna-Margherita-Alagna, ossia la gara più alta d’Europa, Dal paese di Alagna, a 1.191 metri di quota, raggiunge i 4.554 metri della Capanna Regina Margherita per poi fare ritorno lungo lo stesso percorso. Siamo sul Monte Rosa, nel cuore delle Alpi italiane, dove lo skyrunning nasce e si sviluppa. La data da salvare è il 22 giugno 2019. L’edizione dello scorso anno ha visto 300 atleti provenienti da ben 23 paesi riscoprire il percorso originario per la punta Gnifetti, rotta che permette di ammirare le bellezze di questo territorio vedendole scorrere sotto ai propri piedi, dalle frazioni Walser di Alagna, agli imponenti ghiacciai sovrastante. Questo evento unico al mondo attraversa morene, nevai e ghiacciai per 35 chilometri con 7000 durissimi metri di salita e discesa. Anche quest’anno l’evento attrarrà atleti professionisti, campioni di skyrunning internazionale e di sci alpinismo per provare la sfida impossibile di battere i record stabiliti nel 1994 da Fabio Meraldi in 4h24’ e Gisella Bendotti in 5h34’.

La storia della disciplina è iniziata proprio sul Monte Rosa dopo il primissimo record del 1989 di Marino Giacometti, salito da Alagna in 3h57’. Dopo quattro edizioni nella storia della competizione, i record di andata e ritorno del ’94 sono tuttora imbattuti degli italiani Fabio Meraldi e Gisella Bendotti. La gara di oggi, AMA, propone un nuovo format ma mantiene vivo lo spirito dei primi pionieri ed emoziona partecipanti e pubblico! E per chiunque si sia appassionato a questo evento sarà possibile assistere da diverse postazioni accessibili con impianti di risalita. Chi vorrà godersi i momenti della partenza e dell’arrivo potrà farlo in paese ad Alagna, mentre per chi preferirà una insight delle fasi di gara più impegnative sarà disponibile la salita a Pianalunga (2.040m) oppure al Passo dei Salati (3.000m) o ancora a Punta Indren (3.200m).



0 visualizzazioni